Quando misurano gli esiti della propria attività, le imprese utilizzano per lo più un sistema di indicatori e “cruscotti di controllo” che non ricomprendono sempre metriche di natura economico-finanziaria a sostegno della certificazione dei risultati raggiunti. Cosicché il valore economico di certe attività (per esempio sociali e organizzative) può rimanere nascosto, così come alcuni sprechi. Il rischio di questo modello è che il management non comprenda fino in fondo l’impatto delle sue decisioni sul risultato finanziario e sul valore dell’azienda. Misurare il valore dell’impresa non significa solo attuare l’analisi di bilancio, piuttosto evidenziare il rapporto causa-effetto tra performance operative e performance economico-finanziarie. Per questa via, si può migliorare il processo di responsabilizzazione economica, favorire la relazione con chi opera nelle aree amministrazione, finanza e controllo di gestione… in ultima analisi contribuire al processo di reporting & accountability aziendale. È una strada che conduce alla responsabilità sociale d’impresa, ovvero la valutazione di impatto sociale delle attività messe in campo; ma consente anche di costruire progetti di innovazione più solidi e capaci di intercettare gli interessi e il linguaggio degli investitori. Negli ultimi anni, è maturata la consapevolezza che il successo delle imprese è determinato in gran parte dalla dotazione di risorse intangibili, rappresentative del capitale umano, intellettuale, relazionale, sociale, organizzativo e simbolico – aspetti impliciti nella stessa definizione di impresa sociale, che tuttavia richiedono di essere identificati, misurati e spiegati agli stakeholder. In questo sistema, particolare rilievo assume l’intelligenza organizzativa, razionale ed emotiva. La stanza Finanza e altri asset intangibili mette a fuoco i principi di questo vasto insieme di tematiche, sperimenta l’uso di alcuni strumenti adatti ai “non financial manager” e fa il punto sul dibattito in corso, anche internazionale.

Gli argomenti

  • Misurare il valore nell’impresa | Analisi di bilancio, strumenti gestionali e valutazione d’azienda
  • Finanza e impresa sociale | Autofinanziamento, credito, investimenti, costruire progetti bancabili
  • La finanza d’impatto | Definizione e stato dell’arte
  • Impatto sociale e visione internazionale | Il dibattito mondiale e gli obiettivi dell’Onu
  • Uscire dalla crisi è anche un problema culturale | ll punto di vista di un intellettuale
  • L’intelligenza emotiva | Cosa significa e perché le grandi organizzazioni la coltivano
  • ‘Master skill’ | Test di una piattaforma per la formazione sull’intelligenza emotiva

La stanza in anteprima

 

Cosa si impara?

  • A identificare i principi e gli strumenti per creare e misurare il valore nell’impresa.
  • A fissare i criteri e i bisogni specialistici per la costruzione di progetti bancabili.
  • A fare il punto sugli strumenti intorno alla finanza d’impatto.
  • A fare il punto sul dibattito internazionale in tema di innovazione sociale e impatto.
  • A conoscere il tema dell’intelligenza emotiva e l’interesse crescente delle imprese su questo argomento.
  • A provare un percorso formativo dedicato su piattaforma.

Metodo e impegno

 

Lezioni interattive
Live con la classe e i docenti
(8 ore)

Videolezioni
Self education in pillole video da 15 minuti
(1 ore)

Question time
Approfondimenti live con i docenti
(2 ore)

Project work
Esercitazioni guidate sulla propria realtà, test e letture
(5 ore)