Costruire i processi, rendere evidenti e condivise le attività che si realizzano quotidianamente, misurare in modo non discrezionale i risultati sono gli esercizi più difficili per l’impresa. In primo luogo perché l’impresa non è un insieme di procedure, macchine e compiti, ma un organismo complesso e differenziato, che deve operare senza strappi. In secondo luogo perché la responsabilità di raggiungere un risultato – un prodotto consegnato, un servizio portato a termine, un budget raggiunto per il benessere di tutta l’organizzazione – è una necessità così importante da sormontare ogni altro bisogno. Tuttavia ogni imprenditore, manager o collaboratore, così come ogni cliente e fornitore, sa che un’organizzazione senza buoni processi non funziona, produce sprechi, rallenta l’attività, crea tensioni. Questa tipologia di problemi è molto comune e si ripresenta nel tempo, poiché l’impresa non può cristallizzare i propri comportamenti, invece deve adattarsi al cambiamento in atto. La ricerca di soluzioni, la necessità di mettere ordine, la disponibilità a rivedere abitudini e ruoli è il cuore di un vasto insieme di filosofie gestionali, metodologie e strumenti. La stanza Il nodo organizzativo permette di apprendere i rudimenti di alcune di esse.

Gli argomenti

  • Il pensiero strategico e il disegno dei processi | Principi, modelli e indicatori di gestione
  • Uno strumento di lavoro | La balance scorecard
  • L’impresa snella | Organizzazione, lavoro e innovazione
  • Smart working | Dalla norma ai comportamenti organizzativi
  • Il valore dei social media | Comunicazione interna, strumenti, messaggi

Cosa si impara?

  • A scrivere i processi operativi in chiave strategica, impiegando uno strumento di analisi dedicato.
  • A usarli come termine di confronto con la struttura, facendone uno strumento vivo e utile.
  • A misurare i risultati e il loro impatto in termini operativi.
  • A mettere a fuoco i principi dell’impresa snella e la strumentazione.
  • A riflettere sullo smart working sperimentato nel lock down, come strumento di gestione a lungo termine.
  • A usare i social media per la comunicazione interna.

Metodo e impegno

 

Lezioni interattive
Live con la classe e i docenti
(5 ore)

Videolezioni
Self education in pillole video da 15 minuti
(1 ore)

Question time
Approfondimenti live con i docenti
(3 ore)

Project work
Esercitazioni guidate sulla propria realtà, test e letture
(7 ore)